Ricerca e sviluppo sui biopolimeri

Proprio come per le materie plastiche classiche, per rispondere alle esigenze degli industriali occorre ottimizzare le proprietà anche dei biopolimeri. Il nostro laboratorio BiopolyNov è pronto ad ascoltare i vostri progetti per proporvi una soluzione su misura, sviluppata specificamente per rispondere alle vostre esigenze.

Fondato nel 2010, BiopolyNov è ancora oggi l'unico centro di Ricerca e Sviluppo privato in Europa dedicato esclusivamente alla modifica e all'ottimizzazione delle materie bioplastiche.

Formato da tecnici e ricercatori di alto livello, il team scientifico di BiopolyNov è stato costituito proprio per rispondere in modo veloce ed efficace alle richieste dei nostri clienti. Oggi è composto da un responsabile R&S (15 anni di esperienza), da un responsabile tecnico (10 anni di esperienza) e da diversi project manager.

Fin dalla sua creazione, BiopolyNov ha sviluppato circa un centinaio di formule all'anno sulle specifiche dei nostri clienti, per partecipare a progetti collaborativi  o per progetti interni di R&S.

Il centro di Ricerca e Sviluppo è registrato fin dalla sua creazione presso il Ministero francese dell'Insegnamento Superiore, della Ricerca e dell'Innovazione per le detrazioni previste per il Credito d'Imposta Ricerca (CIR) e il Credito d'Imposta Innovazione (CII) che consentono la defiscalizzazione di parte dei lavori affidati ai nostri centri, che si tratti di progetti di ricerca o di innovazione.

Le nostre attrezzature di R&S ci permettono oggi di sviluppare internamente formule, di caratterizzarle e di metterle in atto  , garantendo un lavoro di qualità, reattivo e in totale riservatezza.
L'efficacia e la qualità del nostro operato trovano fondamento nel know-how sviluppato da NaturePlast fin dalla sua creazione nel 2007 e nella sua conoscenza in merito all'approvvigionamento dei biopolimeri (così come di additivi, cariche, ecc.) prodotti in tutto il mondo   e, naturalmente, essenziali per i nostri lavori di formulazione.
Il know-how intellettuale del team, l'ampia selezione di materiali da formulare certificato da NaturePlast e l'avanzato parco attrezzature di BiopolyNov ci permettono oggi di essere riconosciuti come esperti della formulazione delle materie bioplastiche in Europa.

BiopolyNov è specializzata in 4 grandi tematiche :

logo Natureplast

Sviluppo di formule che hanno l'obiettivo di migliorare e ottimizzare una o più proprietà di una bioplastica esistente per adattarla alle esigenze degli industriali. Dato che i biopolimeri non presentano ancora sempre tutte le proprietà esistenti nel vasto campione delle materie plastiche standard, è necessario ottimizzarli. Queste operazioni riguardano principalmente una modifica delle proprietà di trasformazione, meccaniche e termiche, ecc. delle materie già esistenti.

Sviluppo di formule che abbiano l'obiettivo di incorporare un prodotto attivo che, in seguito, verrà separato in occasione della degradazione delle plastiche biodegradabili. Oltre a questa capacità intrinseca di degradazione rapida a fine vita di alcuni biopolimeri, questa gamma di materie biodegradabili possiede un reale vantaggio tecnico e offre nuove funzionalità d'uso.
I nostri lavori vertono oggi sull'utilizzo e l'incorporazione di prodotti attivi di tipo : attrattivo, repulsivo, nutritivo, curativo, disinquinante. Questo elenco non è esaustivo; esistono infatti molte altre applicazioni in cui l'utilizzo di un supporto di dispersione può essere pertinente.

Sviluppo di formule che hanno l'obiettivo di adattare la durata della funzionalità di un prodotto e, successivamente, di ottimizzarne l'eliminazione entro un determinato arco di tempo. La perdita delle proprietà meccaniche dei materiali biodegradabili può, ad esempio, essere modulata mediante formulazione (accelerazione o rallentamento della degradazione) in funzione di un preciso fine vita. In questo modo è anche possibile smaltire fisicamente con modalità sostenibili per l'ambiente elementi che si trovano in natura (esempio : guaine protettive per alberi appena piantati), ma anche modulare la durata della funzionalità di un prodotto (esempio : fermagli per vite che devono rompersi entro qualche mese).

Sviluppo di formule che contengono un co-prodotto specifico oltre a una materia plastica (che può essere classica, riciclata, bio-based, biodegradabile, ecc.). Questa nuova metodologia di valorizzazione dei co-prodotti nella filiera della plasturgia tiene in particolare considerazione gli interessi degli industriali, a diversi livelli :

  • Utilizzo di un co-prodotto o rifiuto per fabbricare una nuova materia prima potenzialmente correlata al suo contenuto (economia circolare)
  • Design  proprio dei co-prodotti che si differenzia molto a livello estetico (differenziazione rispetto a una plastica classica). Questa metodologia di valorizzazione dei co-prodotti rappresenta una parte importante dei  lavori di BiopolyNov.