Fibre: tessili e non tessuti e bioplastica

Logo natureplast

I mercati delle fibre tessili e non tessuti sono sempre stati promotori delle bioplastiche.

Esistono infatti numerosi poliesteri bio-based (PLA, PHA, PET, PTT, ecc.) e poliammidi bio-based (PA 11, PA 10-10, ecc.) che possono tranquillamente sostituire le fibre sintetiche utilizzate nell’abbigliamento o in altre applicazioni (moquette, ecc.).

La confezione di abiti o di tessili per gli interni dell’automobile tendono a utilizzare più frequentemente le versioni non biodegradabili (PET, PE, PTT bio-based), mentre le applicazioni monouso (sacchetti non tessuto, salviette, ecc.), di cui ottimizzare il fine vita, sono orientate verso i polimeri biodegradabili e compostabili.

Interesse dell'utilizzo delle bioplastiche

Environnementale

Ambientale

Miglioramento dell'impronta ambientale dei prodotti

technique

Tecnico

Fine vita ottimizzato per le versioni biodegradabili

Communication

Marketing

Differenziazione dalla concorrenza